Requirements Management

Per quanto il software sia ormai pervasivo nella vita umana e le tecnologie si facciano sempre più vicine agli utilizzatori una buona definizione dei requisiti di un nuovo progetto software è sempre una sfida dagli esiti non scontati. L’insuccesso dei progetti software (ancora troppo frequente rispetto ad altri segmenti di mercato) risale spesso alla cattiva raccolta, comprensione e gestione del cambiamento dei requisiti. Saper domandare, saper ascoltare, saper sintetizzare ed analizzare, saper rappresentare i requisiti sono capacità determinanti ma anche non molto diffuse nelle organizzazioni attuali.

Cos’è il Requirements Management ?

Un requisito è una capacità a cui un risultato del progetto (prodotto o servizio) deve essere conforme. Il Requirements Management – ovvero la gestione dei requisiti – è il processo attraverso il quale si garantisce un’adeguata trasformazione dei bisogni e desideri espliciti ed impliciti degli stakeholder di progetto in modelli utilizzabili per l’implementazione di un sistema. Esso è costituito da attività come: raccolta, documentazione, analisi, verifica, tracciamento, assegnazione di priorità, negoziazione,  approvazione, comunicazione e controllo delle modifiche dei requisiti. È un processo continuo durante un progetto.

L’approccio situazionale

Così come accade per il Project Management, anche per il Requirements Management non è utile avere un unico approccio metodologico e di processo da usarsi in tutte le situazioni. Non si costruisce una piattaforma petrolifera con un approccio evolutivo basato sul “fai e correggi” così come non si può utilizzare un approccio logico-deduttivo rigido per una situazione di scouting di nuove opportunità di business. Risulta fondamentale, quindi, avere gli strumenti giusti da utilizzare nelle diverse situazioni con particolare attenzione alle dimensioni del sistema/progetto, alla sua innovatività, alla incertezza di contesto, alla pressione delle scadenze e così via. C’è un famoso detto che dice che “se tutto quello che hai è un martello, tutto ti sembrerà un chiodo”.

Scopri le nostre proposte !